Risarcimento danni

Nel nostro sistema giuridico vige il principio per il quale ciascuno deve comportarsi in modo tale da non ledere la posizione altrui. Si definisce, infatti, danno quel pregiudizio che deriva da un comportamento colposo (ossia causato da negligenza, imperizia o imprudenza) o volontario di un altro soggetto. Se questo danno è ingiusto, cioè non c'è una norma che autorizza o impone quel determinato comportamento, allora la legge impone che l'autore del comportamento sia obbligato a risarcire il danno stesso.
Nel nostro sistema giuridico vige il principio per il quale ciascuno deve comportarsi in modo tale da non ledere la posizione altrui.
Se questo danno è ingiusto, cioè non c'è una norma che autorizza o impone quel determinato comportamento, allora la legge impone che l'autore del comportamento sia obbligato a risarcire il danno stesso.
Va comunque sempre tenuto presente che il danno può essere risarcito solo se esso è conseguenza immediata e diretta del comportamento del danneggiante. Per questo motivo chi intende richiedere il risarcimento deve sempre dimostrare che il pregiudizio si trova in rapporto di causa-effetto rispetto alla condotta del danneggiante. Si parla in questi casi di prova del nesso causale.
Il danno va in ogni caso dimostrato sia sotto il profilo della sua sussistenza sia sotto il profilo della sua quantificazione.

Lo Studio Legale Catanuto tratta i più differenti casi di risarcimento danni, tra cui:

  • Risarcimento danni da circolazione stradale
  • Risarcimento danni da responsabilità medica
  • Risarcimento danni infortuni sul lavoro
  • Risarcimento danni da custodia e da custodia di animali
  • Risarcimento danni conseguenti a incuria nella manutenzione delle strade (buche)
  • Risarcimento danni da diffamazione
  • Risarcimento danni da violazione di obblighi contrattuali


Lo studio Catanuto si avvale della collaborazione di medici legali e periti qualificati; professionisti questi il cui ausilio è di estremo rilievo per la corretta conduzione dei casi trattati.


Hai delle domande sul risarcimento danni?
Se desideri prendere contatti con lo Studio compila il form sottostante


Nome
Cognome
Inserisci qui il tuo messaggio...



News Diritto
Conversione al cristianesimo
e fuga in Italia: il giudice non può valutare la scelta di fede dello straniero