Sfratti

Lo sfratto è il provvedimento attraverso il quale un Giudice ordina all'inquilino di riconsegnare e rilasciare l'appartamento.
I motivi che stanno alla base di uno sfratto sono diversi: la scadenza del contratto di locazione, la decisione del proprietario di riutilizzare l'alloggio per i motivi di necessità previsti dalla legge, un grave inadempimento degli obblighi contrattuali da parte dell'inquilino (abbandono dell'alloggio, subaffitto se vietato, cambio d'uso non consentito, ecc.), il protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali.

È possibile altresì procedere a richiedere la convalida dello sfratto quando sia spirato il termine ultimo previsto in contratto, benché l'inquilino non si sia reso moroso. Il medesimo procedimento servirà dunque per riottenere l'immobile libero da cose e persone e restituirlo al legittimo proprietario.
Lo Studio legale offre alla clientela tutti gli strumenti utili alla difesa e tutela dei propri diritti: dalla semplice consulenza in ufficio, fino alla difesa processuale.


Hai delle domande sullo sfratto?
Se desideri prendere contatti con lo Studio compila il form sottostante


Nome
Cognome
Inserisci qui il tuo messaggio...



News Diritto
Conversione al cristianesimo
e fuga in Italia: il giudice non può valutare la scelta di fede dello straniero